REFERENDUM DOMENICA 12 GIUGNO 2022 - Comune di Arcene

archivio notizie - Comune di Arcene

REFERENDUM DOMENICA 12 GIUGNO 2022

 

Nella Gazzetta Ufficiale n. 82 del 7 aprile sono pubblicati i decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022 con i quali sono stati indetti, per domenica 12 giugno 2022, i cinque referendum popolari abrogativi ex art. 75 della Costituzione, dichiarati ammissibili con sentenze della Corte costituzionale nn. 56, 57, 58, 59 e 60 in data 16 febbraio-a marzo 2022, aventi il numero progressivo corrispondente all'ordine di deposito delle relative richieste presso la Corte di Cassazione e le seguenti denominazioni:

l) Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;

2) Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma l, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;

3) Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;

4) Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;

5) Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

 

Si potrà votare domenica 12 giugno 2022 dalle ore 7 alle ore 23.

Gli ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO voteranno per corrispondenza mediante il plico che verrà loro inviato dal competente Consolato Italiano.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO: Gli elettori residenti nel Comune di Arcene che si trovino temporaneamente all’estero (per un periodo minimo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione) che intendano avvalersi della facoltà di votare all’estero per corrispondenza sono invitati a darne comunicazione al Comune medesimo.

E’ consigliabile utilizzare il previsto modulo in allegato, che, una volta compilato e sottoscritto, va inviato unitamente a copia f/r di valido documento di identità, a mezzo posta ordinaria info@comune.arcene.bg.it ovvero posta certificata protocollo@pec.comune.arcene.bg.it ENTRO IL GIORNO 11/05/2022.

 

 

TERMINI E MODALITA' DI ESERCIZIO DELL'OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO PER IL VOTO IN ITALIA PER I REFERENDUM

Per i referendum in oggetto, gli elettori italiani residenti all'estero votano per corrispondenza, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con d.P.R. 2 aprile 2003, n. 104.

La predetta normativa, nel prevedere la suddetta modalità di voto per corrispondenza per tali elettori (i cui nominativi vengono inseriti d'ufficio nell'elenco degli aventi diritto al voto residenti all'estero), fa comunque salva la possibilità di votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione e valida limitatamente ad essa.

In particolare, il diritto di optare per il voto in Italia, ai sensi degli artt. l, comma 3, e 4 della legge n. 459/2001 nonché dell'art. 4 del d.P.R. n. 104/2003, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all'indizione del referendum (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè entro il prossimo 17 aprile 2022, preferibilmente utilizzando il modello allegato.

L'opzione dovrà pervenire entro il termine sopraindicato all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell'elettore e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Qualora l'opzione venga inviata per posta, l'elettore ha l'onere di accertarne la ricezione, da parte dell'Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

 

 

Gli elettori RICOVERATI IN CASE DI RIPOSO o COMUNITA’ oppure DETENUTI possono votare presso il luogo di ricovero / degenza / detenzione, mediante compilazione di apposita dichiarazione che il Direttore del luogo di cura/detenzione farà pervenire al Comune di iscrizione nelle liste elettorali.

 

 

Entro il giorno 23 maggio 2022 gli elettori affetti da infermità impossibilitati ad allontanarsi dall'abitazione possono richiedere di esprimere il VOTO DOMICILIARE esibendo idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale.

Per il ritiro delle TESSERE ELETTORALI non ricevute al proprio domicilio e per gli eventuali duplicati in caso di smarrimento l’Ufficio Elettorale osserverà il seguente orario straordinario di apertura:

venerdì 10 e sabato 11 giugno 2022: dalle ore 9 alle ore 18
domenica 12 giugno 2022: dalle ore 7 alle ore 23.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (88 valutazioni)